antiparassitariIn Italia il verde è il colore predominante, abbiamo innumerevoli parchi e infiniti boschi naturali ma spesso, per mantenere la natura rigogliosa è necessario effettuare trattamenti antiparassitari.

 

I parassiti che infestano maggiormente le nostre piante sono i virus, i batteri, i funghi, gli insetti, i pidocchi e molto altro.

Andiamo ad esaminare i parassiti più infestanti.

Virus e Batteri

Questi parassiti attaccano le piante facendole seccare piano piano. Purtroppo non ci sono cure in grado da poter eliminare il parassita e salvare la pianta ma bisogna distruggerla per evitare la diffusione

Crittogame

Sono funghi che si nutrono di piante o animali, vivi o morti che sia. Se si nutrono di esseri vivi prendono il nome di funghi parassiti, quando si nutrono invece di animali morto sono funghi saprofiti. Le crittogame provocano marciume, muffa, seccume e, insieme agli insetti, sono le cause di più pericolosi danni ai vegetali.

Insetti

Gli insetti si nutrono della linfa delle piante e con il loro apparato boccale uccidono i vegetali. Gli afidi, le cocciniglie e le tingidi sono tra le specie di insetti più dannosi per il verde perciò sarà necessario fare trattamenti antiparassitari.

Afidi

Gli afidi sono i pidocchi delle piante. Passano l’inverno sotto forma di uovo per poi schiudersi definitivamente in primavera. Le uova non si vedono ad occhio nudo e si trovano nei posti più riparati come nelle screpolature del tronco. Questi parassiti non recano danni alla pianta ma avvelenano la linfa. Gli antiparassitari non hanno effetto su di loro perché rimangono in superficie e non vengono succhiati dalla pianta.

Cocciniglie

Questi insetti sono dotati di uno scudo ceroso filamentoso . Per colpirli sarà necessario adottar un antiparassitario abbastanza forte da sciogliere il loro scudo protettivo.

Tingiti

Questi parassiti escono in primavera e si nutrono succhiando la linfa della pagina inferiore delle foglie. Sono particolarmente pericolosi per le piante.

Acari e ragnetti

Gli acari, presenti in natura di varie dimensioni, da quelli più piccoli a quelli più grandi, sono dei piccoli ragnetti. Questi parassiti possono trasmettere gravi malattie come la scabbia o la rogna, sia nell’uomo che negli animali.
Gli acari vivono nella parte inferiore delle foglie costruendo una specie di ragnatela sotto la quale rimangono protetti. Si nutrono succhiando gli umori della foglia e dove viene punta si forma una macchia giallognola e quanto l punture sono numerosi si secca la pianta.

Nematodi o anguillole

Sono dei vermetti che passano dalla pianta al terreno e viceversa perciò se si vuole eliminarle sarà necessario andare a colpire anche il suolo, dove si trovano in maggiore quantità, si nutrono e si sviluppano.

Per saperne di più o per avere un preventivo gratuito e senza impegno per la disinfestazione non esitare a contattarci oppure compila il form, un nostro esperto sarà pronto ad aiutarvi.

Ti è Piaciuto l'Articolo?

Chiudi il menu
chiama fai click
chiama
chiama gratis e senza impegno 0694801518