Differenza tra Api e Vespe 4.14/5 (7)

differenza tra api e vespe

Dedicandoci alle disinfestazioni ci siamo sorpresi di come quasi la totalità degli italiani non sia in grado di riconoscere la differenza tra api e vespe. Coloro che riferiscono di avere un’allergia “alle vespe e alle api” nella maggior parte dei casi non è possibile che sia a entrambi gli insetti perché il veleno non è lo stesso!
Anche se a prima vista possano sembrare simili in realtà i due insetti sono molto diversi e con qualche informazione in più saremo tutti in grado di riconoscerli a colpo d’occhio.

Le differenze stanno sia nella parte morfologica che nel loro stile di vita. Vediamo insieme le caratteristiche di ognuna delle due specie.

Caratteristiche fisiche

Sia le vespe che le api sono insetti con il corpo formato da tre segmenti, capo, torace e addome, due paia di ali, tre paia di zampe e un pungiglione.
Nonostante queste similitudini le vespe hanno un corpo affusolato, sono più grandi e più lunghe, sono lisce senza peluria e presentano delle strisce nere e gialle ben definite.
Le api invece sono più piccole, tozze e pelose, con strisce nere e giallo-ocra non definite proprio a causa della peluria.
Anche il pungiglione porta delle differenze infatti quello delle vespe è liscio e diritto permettendogli di pungere ripetutamente la vittima finché il pericolo, a loro avviso, è scongiurato. La vespe quando punge non muore.

Entrambi gli insetti quando pungono iniettano un veleno che può provocare reazioni allergiche più o meno gravi, in base alla sensibilità della persona.

Ricordiamo che i bambini e gli animali domestici sono molto più sensibili e una puntura spesso causa uno shock anafilattico.

Stile di vita

Le vespe sono onnivore perciò si nutrono sia si sostanze zuccherine, sia di insetti e alimenti prodotti dall’uomo.
Le api invece si nutrono solo e esclusivamente di
polline, nettare e sostanze dolcificate.

Entrambe sono organizzate in colonie, la differenza sta nel numero delle regine: le vespe hanno una sola regina per nido che vive solo una stagione, così come gli altri abitanti; le api hanno diverse regine per nido, rinnovate comunque una volta l’anno ma le restanti possono dorare anche due o tre anni.
Le api, a differenza delle vespe che non producono nulla, prelevando il polline sono in grado di produrre miele, pappa reale, propoli e cera.

I Nidi di Vespe o Api

Il nido delle vespe, realizzato in primavera dalla regina, è realizzato da una sostanza di simil cartone in un luogo riparato, caldo e secco. In un solo nido possono starci da un centinaio di vespe fino a migliaia. Quando ce ne sono troppe, in genere in estate inoltrata, viene realizzato un altro nido nei paraggi.

Le api invece vivono in alveari realizzati con la cera prodotta da loro stesse. I favi sono a forma esagonale, perfette per essere incastrate tra di loro e ottimizzare gli spazi.

Ti è Piaciuto l'Articolo?

 
 
CHIAMA SUBITO 0694801518
chiama fai click
chiama
chiama gratis e senza impegno

0694801518