insetti nocivi

La natura è formata da insetti buoni e insetti nocivi, i primi sono dei disinfestanti naturali, i secondi sono i responsabili delle malattie delle piante. E’ quindi necessario controllarle con specifiche ispezioni periodiche ai gambi, foglie e fiori, segnalando anche il più piccolo problema.

Ma tranquilli, i piccoli problemi d’infestazione da insetti nocivi sono facilmente risolvibili. Al contrario invece, i seri problemi sono risolvibili solo tramite l’uso di prodotti chimici.

La cosa importante da sapere è che con una corretta illuminazione, concimazione e innaffiamento, difficilmente le piante vengono attaccate da malattie e infestazioni da parassiti.

Gli insetti nocivi sono quelli succhianti e masticatori. I primi succhiano la linfa dalle radici, dai gambi, dai rami dalle foglie e dai frutti causando l’indebolimento delle piante. I secondi distruggono i tessuti causando lesioni alla pianta, porta aperta alle infestazioni.

Insetti nocivi: quali sono?

Oltre agli insetti nocivi sono considerati infestanti:

Bruchi: larve di farfalle con apparato masticatore. Si combattono con trappole luminose, raccoglimento manuale delle uova con l’aiuto di uno spray a base nicotina o piantando piante aromatiche come menta, basilico o salvia che li allontana.

Cocciniglia: possono avere la corazza o meno. Le prime succhiano la linfa, le seconde formano una polvere bianca simile al cotone, molto appiccicosa, che provoca la morte della pianta. Se sono poche si possono eliminare con il raccoglimento manuale, sempre con lo spray alla nicotina. Se sono tante si può passare ad una disinfestazione ecologica tramite antiparassitari come coccinelle e mantide religiosa.

Afidi: insetti succhianti di vari colori, i più diffusi sono verdi, neri, marroni e gialli. Divorano le piante partendo dalle parti più giovani come germogli, foglie, gambi e fiori. Creano un liquido zuccheroso che attiva i funghi e, a loro volta, lasciano una polverina bianca che indebolisce drasticamente la pianta stessa. Questi insetti nocivi sono molti resistenti agli agenti chimici e la disinfestazione complessa. Sarà necessario affidarsi a dei professionisti.Disinfestazione dei giardini: insetti nocivi

Lumache e chiocciole: molluschi amanti di posti umidi e freddi, mangiano le foglie delle piante durante la notte o di giorno quando piove. Eliminarle ecologicamente non è complicato, basta lasciare nei prati pezzi di rapa, zucchine o zucca o barattoli bassi con birra, acqua e zucchero per attirarle e la mattina seguente staranno tutte li. Si può passare poi alla raccolta manuale. Oppure si può mettere della cenere o scovolini per la pulizia delle bottiglie tutto intorno al raccolto per tenerle lontane.

Coleotteri e scarabei: sono insetti masticatori di foglie, fusti teneri e fiori. Fate in modo di attirare gli uccelli al vostro raccolto, sono i loro nemici naturali.

Formiche: tagliano le piante, attaccano soprattutto la notte e adorano piante citriche come mandarini, aranci, limoni… In questo caso chiama il tecnico per trovare ed eliminare il formicaio.

Cimici delle piante: insetti nocivi succhianti, si combattono con lo spray alla nicotina.

Tutti questi infestanti si combattono definitivamente con disinfestazioni fornite da esperti professionisti, metodi decisamente più rapidi e definitivi!

Richiedi un preventivo gratuito e senza impegno. Contattaci per maggiori informazioni, i nostri esperti sono a vostra completa disposizione per ogni vostra delucidazione.

Ti è Piaciuto l'Articolo?

 
 
CHIAMA SUBITO 0694801518
chiama fai click
chiama
chiama gratis e senza impegno

0694801518