Le zanzare, presenti su tutti il territorio italiano, sono parassiti dell’uomo perché si nutrono del loro sangue, o meglio, hanno bisogno del sangue di esseri viventi a sangue caldo per riprodursi.

Le specie diffuse in Italia, da prendere in considerazione per una disinfestazione sono:

  • Zanzara Comune (Culex pipiens)
  • Zanzara Tigre Egiziana (Aedis aegyptis)
  • Zanzara Tigre Asiatica (Aedes albopictus)
  • Zanzara Anofele (Anopheles)

Una Ditta di professionisti della disinfestazione zanzare, saprà come indicarvi tutti i metodi di disinfestazione proattiva ed ecologica sul mercato, garantirà il risultato e a livello condominiale varrà anche come sgravio fiscale ed aiuto effettivo alla comunità.
Chiamateci per un preventivo gratuito e un sopralluogo professionale.

Tutte le specie di zanzare riprendono la loro attività da adulte in primavera perciò sono simili nei tempi del ciclo vitale e questo, per fortuna, ci aiuta a combatterle.

La maggior parte delle zanzare sono attive al crepuscolo, all’alba e durante la notte, durante il giorno riposano e si nascondono dal forte calore che le disidraterebbe.

Solo le zanzare femmine consumano il loro pasto di sangue subito dopo l’accoppiamento perché questo serve a far maturare le uova dentro di loro. I maschi si nutrono invece di sostanze zuccherine.

La saliva delle zanzare, quella che iniettano prima di nutrirsi, stimola un aumento del flusso sanguigno, è anticoagulante e fortemente anestetizzante. In questo modo, mangiano di più e più rapidamente e diminuiscono la possibilità di essere scoperte e uccise.

Una sola femmina può accoppiarsi con più maschi, ma solamente il primo accoppiamento sarà fertile. La quantità di seme che la femmina acquisirà in questo primo accoppiamento garantirà la sua fertilità per tutto l’arco della sua vita, ossia per diversi mesi.

I maschi una volta esaurita la loro funzione dopo pochi giorni muoiono.

Una zanzara vive in media da Marzo a Novembre, per la zanzara comune e l’anofele, da Aprile a Ottobre per le zanzare tigri. Quattro stadi come larve, uno come pupa e uno come adulto. I primi cinque stadi, si svolgono prevalentemente nell’acqua, torbida e stagnante.

Sembra che la zanzara sia un amante dell’odore dei piedi per questo predilige gli uomini e i bovini, comunque potendo scegliere vola basso. Queste zanzare amano le ore fresche della sera e la notte ma sono molto attive anche di giorno.

I copertoni delle auto sono i luoghi preferiti dalle zanzare, le latte vuote e i sottovasi nei giardini. Sono attratte dal colore nero e, le zanzare femmine in generale sono attratte dall’anidride carbonica emessa durante la respirazione degli animali a sangue caldo e dagli odori. Non amano il vento.

Malattie Trasmesse dalle Zanzare

Le zanzare trasmettono moltissime gravi malattie, ed è principalmente per questo che bisogna attuare una corretta disinfestazione annuale, la sola zanzara anofele è responsabile della morte di più di un milione di persone l’anno.

La zanzara tigre egiziana trasmette molti alpha-virus come la febbre gialla, la febbre del Nilo e (ancora non completamente dimostrato) il virus dell’AIDS.

Altri virus trasmissibili sono la leshmaniosi, che attacca i nostri amati cani, una malattia di lunga incubazione e sofferenza per l’animale e che può essere trasmessa infine anche all’uomo.

Come Prevenire un’Infestazione di Zanzare?

Prevenire l’infestazione è possibile: basterà collocare dove possibile, nelle fontane e negli stagni, pesci rossi che si nutrono delle larve. Non lasciare senza sabbia i sottovasi dei vostri giardini, ne copertoni all’aria aperta esposti alle piogge.
Controllare tutti i posti dove si può formare acqua stagnante. Collocare che siano sempre presenti pastiglie di cloro nei tombini condominiali e nelle caditoie e usate quando possibile un repellente sulla pelle dei bambini, meglio se ecologico.

Se Già c’è un’Infestazione in Corso Cosa Fare?

Oltre a tutte le prevenzioni già nominate contro le larve, per difendersi dagli adulti potete usare delle microcapsule chimiche solubili nell’acqua e spruzzarle ogni 10 giorni (sono altamente volatili) sulle piante, sui muri ovunque, ma attenzione al prodotto che usate perché, essendo chimico, darà si un risultato immediato ma potrà rovinare le inflorescenze delle piante e uccidere anche altri animali utili, come le api, le coccinelle e tanti altri.
Non solo, dovete passarlo con tutti gli strumenti DPI: mascherine, guanti, occhiali, e prendere tutte le precauzioni con i vostri animali domestici e bambini.

Attraverso una disinfestazione zanzare programmata nell’arco di tutto l’anno, fatta da veri professionisti, con prodotti ecologici, target (che uccidono solo zanzare e le loro larve), e a bassa volatilità, quindi con una manutenzione estiva ogni 20 giorni e invernale ogni mese.

disinfestazione
Strumento di disinfestazione.

Ti è Piaciuto l'Articolo?

Chiudi il menu
chiama fai click
chiama
chiama gratis e senza impegno 0694801518